• All
  • Events
  • deZign Studio
  • brain-break
  • miscellaneous
  • products
  • projects
  • interior
  • Contacts
  • Info
  • febbraio, 2010

    brain-break #3_contemplating the void

    19 febbraio 2010

    Per tanto tempo abbiamo letto gli “Esercizi di Stile ” di Queneau affascinati dalle infinite declinazioni di una semplice storia. In questo concorso l’esercizio progettuale è quello di reinventare il vuoto all’interno del Guggenheim di New York. Provate ad immaginare in quanti modi sia possibile risolvere uno spazio del genere e non avrete idea di quanti altri modi esistano.

    Noi pensavamo ad una megaventola per rimanere sospesi a mezz’aria lanciandosi dall’alto.

    Voi cosa avreste fatto?

    For a long time we read about “Exercices de style” by Queneau fascinated by the endless possibilities of a simple story. In this contest the planning exercise is to reinvent the void inside the Guggenheim of  New York. Try to imagine in how many ways you can resolve such a space and then you will have no idea about how many other ways exist.


    We thought about a big fan to stay in mid-air hanged jumping from the top.

    What about you?

    http://web.guggenheim.org/exhibitions/exhibition_pages/void/index.html#/proposals

    No Comments »

    cartOOn

    11 febbraio 2010

    cartOOn è una serie di elementi di arredo completamente in cartone_

    poltrona, pouff e libreria funzionano per sezioni ad incastro che consentono di montare facilmente l’oggetto senza necessità nè di colle, nè di agganci_

    divertenti da montare, leggeri da trasportare, personalizzabili ma soprattutto ecosostenibili in quanto riciclabili al 100%_

    cartOOn is a furniture series completely made of cardboard_

    armchair, pouf and bookcase structured by interlocking sections that give the possibility to assemble them easily, with no need of glue or screws_

    easy to assemble, light to carry, easy to personalize, but, above all, recyclable at 100%_

    1 Comment »

    brain-break #2

    04 febbraio 2010

    Questa volta il break che proponiamo riguarda un settore molto creativo ed affascinante. La moda, ormai stufa di essere imbalsamata da pochi stilisti, negli ultimi tempi ama manifestarsi attraverso blog indipendenti di giovani ragazze che preferiscono sperimentare nuovi stili, nuovi accostamenti e una personale visione della moda.

    Le combinazioni sperimentate da queste intrepide fanciulle ricordano molto il punto di vista di Italo Calvino: nel postmoderno è stato già tutto detto, fatto, visto, ciò che rimane è il gioco combinatorio.

    Queste ragazze hanno inventato un nuovo lavoro, non inventano abiti ma li combinano in maniera inedita. Forse ci sarebbe un maggiore bisogno di queste figure nel mondo della Moda?

    Nel blog di Tavi, la nostra tredicenne preferita, godetevi i suoi moodboards (o moodbook visto che li raccoglie in taccuini).

    Today’s break is about a creative and amazing field. Fashion, bored to be stucked by few stylists, lately loves to show itself by independent blogs made by young girls who prefer to test new styles, new matches and a personal point on view on fashion.

    Their matches remind us Italo Calvino’s point of view: in the postmodern everything has been told, made, seen, the only thing which remains is just the game of combinations.

    Those girls started a new kind of job, they don’t want to create new clothes, they just match them in a new way. Should we need, maybe, much more of this kind of persons in Fashion world?

    In Tavi’s blog take a look to hers moodboard…really amazing!!

    http://www.thecherryblossomgirl.com/

    http://alicepoint.blogspot.com/

    http://tavi-thenewgirlintown.blogspot.com/

    Enjoy!

    No Comments »