• All
  • Events
  • deZign Studio
  • brain-break
  • miscellaneous
  • products
  • projects
  • interior
  • Contacts
  • Info
  • Design, body and masks

    16 luglio 2013

    Dal 16 al 22 Agosto presso la Casa delle Arti di Corfinio (AQ) il workshop “Il Corpo e la Maschera” organizzato da Deposito dei Segni permetterà di scoprire e approfondire le proprie capacità espressive attraverso l’incontro del corpo con la maschera: ciascun partecipante modellerà e stamperà la propria maschera e la porterà in scena. Per un post-ferragosto diverso –

    Iscrizioni entro il 31 Luglio, tutte le info qui

    From 16th to 22nd August at Casa delle Arti of Corfinio (AQ) the workshop “The Body and The Mask” promoted by Deoposito dei Segni will let to discover and deepen personal expressive skills through the interaction between the body and the mask: each participant will model a personal mask and will bring it on the stage. A different way to close the summer –

    Registration deadline 31st July, info here


    No Comments »

    α-ROOM

    13 maggio 2013

    deZign Studio e Deposito dei Segni a CONFUSIONI con il progetto α-ROOM

    dal 17 al 19 Maggio presso i Locali del Diocleziano a Lanciano

    Art is what we do. Culture is what is done to us – Carl Andre
    Solo una piccola parte della realtà concretamente esistente è colorata dal nostro interesse, interesse per via dei nostri condizionamenti valoriali e giudicanti, e solo ciò è significativo per noi. È significante perché rivela relazioni che sono importanti in virtù delle loro connessioni con i nostri valori. Non possiamo scoprire qualcosa che è significativo per noi attraverso un indagine priva di presupposizioni, piuttosto la percezione del suo essere significativo è una presupposizione per farlo diventare oggetto di indagine.

    Viene delimitato lo spazio di una stanza. La stanza contiene al suo interno degli oggetti. Diventa quindi al contempo ambiente domestico e spazio espositivo. La stanza esibisce se stessa e le cose al suo interno. Nella confusione tra contenitore e contenuto la casa diventa un palco in cui mettere in mostra il proprio io, la galleria ha maggiore peso delle opere che ospita. Gli oggetti sono presentati dal punto di vista della relazione che instaurano con il soggetto che li fruisce, indagandone gli aspetti cognitivi ed emotivi. Essi sono portatori di testi culturali espressioni di un determinato periodo storico e di una certa visione del mondo; attraverso la sintesi tra funzionalità ed estetica ci autorizzano a compiere determinate azioni. Ma quando il processo creativo da cui scaturiscono è superficiale e approssimativo, questi stessi oggetti si trasformano in strumenti di tortura.

    It is always with the best intentions that the worst work is done – Oscar Wilde

    No Comments »

    EQUILIBRI BINARI

    11 aprile 2013

    EQUILIBRI BINARI di Sara Armento, tra i 30 progetti selezionati del Concorso “Roberto Capucci per giovani designer” è in mostra presso Palazzo Morando, Milano – dal 9 al 20 Aprile

    Il progetto destruttura l’abito Fascia nei suoi due componenti, il fuso e il nastro. Il primo avvolge le forme del corpo femminile ma senza il nastro non avrebbe alcun valore. Il secondo delimita e struttura lo spazio dei fianchi solo nel momento in cui si appoggia sul tubino.  Allo stesso modo il piano orizzontale in cristallo necessita di due appoggi, trattati come elementi scultorei indipendenti ma complementari, per poter assolvere alla funzione di tavolo.

    EQUILIBRI BINARI by Sara Armento is one of selected project of Roberto Capucci Competition is exposed at Palazzo Morando in Milan from 9 to 20 April.

    This project destrctures FASCIA dress -designed by Roberto Capucci- in its two components, spindle and ribbon. The first one envelopes the shapes of female body but without the ribbon it wouldn’t have any value. The second element defines and structures the space of hips only when it finds a support on the sheath dress. Equally the horizontal surface needs two supports, processed as scupltural elements indepents and complement one another, to perform its being table.

    No Comments »

    FeniX

    02 novembre 2012

    La ricerca sui prodotti eco-sostenibili ed a km 0 continua.

    Grazie alla collaborazione con la ICO (Industria cartone ondulato) è nato un nuovo prodotto.

    FeniX è un cestino per la raccolta differenziata, destinato ad uffici o centri commerciali, costituito da un unico foglio di cartone da 5 mm, piegato ed incastrato, che rispetta, anche nella stampa, i più sostenibili standard di produzione del prodotto stesso.

    La struttura per i tre raccoglitori è in acciaio, nel caso riportato, ma si può avere anche in ferro zincato, piegato e bullonato (senza saldature, per ridurre al minimo l’impronta ecologica in produzione).

    Esiste anche una versione per cestino singolo, con base in acciaio o ferro zincato.

    FeniX nasce dal progetto di ricerca intitolato “deZign a km 0″, i cui punti principali sono l’eco-sostenibilità dei materiali, della produzione e, soprattutto, la sostenibilità culturale. L’ultimo punto che, riteniamo, il più importante, intende sensibilizzare le persone a temi importanti ed etici attraverso il linguaggio dei prodotti, attraverso quei messaggi che i prodotti portano con loro e che, una buona progettazione, può usare per ridare al progetto quel valore culturale che negli ultimi anni è andata un po’ scemando.

    1 Comment »

    VIEW CONFERENCE | Torino, 16-19 ottobre

    01 ottobre 2012

    Ci sembra interessante segnalarvi questo evento e, in particolare, per i temi proposti, il workshop tenuto da Tom Wujec. Di seguito tutte le informazioni.

    La VIEW Conference è la più importante conferenza di computer grafica a livello italiano ed europeo. Giunta alla sua 13 ° edizione, la manifestazione ospita personaggi di spicco nel campo dell’animazione, degli effetti visivi, della grafica, del design, dell’animazione in 3D, dei videogames e del cinema digitale,  che condivideranno esperienze, idee e conoscenze tra loro e con i professionisti e gli studenti che frequentano i workshop, le presentazioni e i numerosi eventi aperti al pubblico .

    La VIEW Conference ospiterà alcuni dei nomi più importanti, a livello mondiale, legati alle tecnologie e alla creatività. Tra questi: Gary Rydstorm, sound designer dello Skywalker Sound e vincitore di ben 7 Academy Awards; Eric Darnell, regista della trilogia d’animazione ‘Madagascar’; Dan Attias, vincitore del Directors Guild of America Award e regista di molte delle più famose serie tv americane; Josh Holmes, direttore creativo di HALO; Chris Perry, pluripremiato regista e sceneggiatore indipendente; Glenn Entis, pioniere della computer grafica; Tom Wujec, autore e Fellow di Autodesk e molti altri.

    TOM WUJEC terrà il workshop:

    Progettare per un Nuovo Mondo – Creative Bootcamp

    con Tom Wuject,Fellow ad Autodesk, autore, docente alla Singularity University, Guru del “visual thinking.” Inoltre con la partecipazione di Glenn Entis, Eric Darnell, Rex Grignon, Vander Caballero, Marco Mazzaglia, Dan Attias, Gary Rydstrom e Mark Walsh.

    TOM WUJEC: Fellow ad Autodesk, autore, docente alla Singularity University, Guru del “visual thinking”

    Tom Wujec è Fellow presso Autodesk Inc., leader mondiale nelle tecnologie di progettazione 2D e 3D. Thought-leader e premiato innovatore, Tom lavora con Fortune 500 per favorire le pratiche di innovazione in tutte le fasi, dalla pianificazione strategica e di business alla progettazione e realizzazione degli strumenti di design digitale.

    Tom ha portato sul mercato diversi applicativi software tra cui Alias Maya e Autodesk SketchBook Pro, ed è pioniere della business visualization, la pratica emergente di utilizzare immagini, sketches e data driven infographics per aiutare i team a dare senso al proprio lavoro.

    Tom è anche autore di tre libri sul pensiero creativo ed è editore di “Immagina, Progetta, Crea”, un libro “da tavolo” ricco di immagini che esplora l’impatto della tecnologia sulla progettazione.

    E’ inoltre uno speaker di fama internazionale invitato alle conferenze sul design, sulla creatività e sulla tecnologia. Tom ha lavorato come direttore creativo, scrittore e animatore, ha progettato decine di mostre nei musei ed è stato parte del team che ha vinto un Academy Award per il contributo dei loro software all’industria cinematografica.

    Per ulteriori informazioni consultate il sito: http://www.viewconference.it/

    No Comments »

    « Previous Entries Next Entries »